Storia delle Settimane Estive

Storia delle Settimane Estive2017-12-30T15:19:26+02:00

Il Dr. Lagati

Salvatore Lagati è arrivato a Trento dalla Sicilia nel 1959 come insegnante specializzato presso l’istituto speciale per sordi.

Nel 1972 ha creato il Servizio di Consulenza Pedagogica Onlus con l’obiettivo principale di dare una mano ai genitori che hanno un bambino o una bambina con Sindrome di Down,  con problemi di udito, di vista o di linguaggio.

Nel 1990 il dottor Lagati ha dato vita alle Settimane Estive, 7 giorni per famiglie con bambini con sindrome di Down da vivere e condividere insieme ad un’equipe multidisciplinare, che segue individualmente il bambino con trisomia 21 ma soprattutto accoglie la storia e il vissuto dell’intera famiglia. Una opportunità veramente importante. Le famiglie che hanno partecipato alle settimane sono più di 400, provenienti da tutte le regioni di Italia.

Con il suo Corso per corrispondenza per genitori di bambini con sindrome di Down è diventato un punto di riferimento fondamentale per tantissime famiglie in Italia.

Il corso è offerto gratuitamente a tutte le famiglie che lo richiedono via mail (calagati@tin.it | pagina web), e consiste in 9 volumetti densi di suggerimenti semplici ma preziosi, da applicare nella quotidianità. Il dottor Lagati spedisce un volume per volta, allegando un questionario da compilare e rispedire, creando così un rapporto privato e personale con ogni singola famiglia, che si sente accolta e ascoltata nelle proprie difficoltà.

Di seguito i principi fondamentali sul quale si basa il corso e che chiarisce meglio le finalità:

  • I genitori costituiscono la risorsa educativa più importante che hanno i bambini.
  • I genitori conoscono meglio di tutti i loro figli e hanno la capacità e il diritto di prendere decisioni nel campo educativo per i loro figli, almeno fino a quando questi non saranno in grado di decidere da soli.
  • I bambini hanno la più grande possibilità di apprendere durante gli anni che precedono la scuola elementare;
  • I bambini non possono imparare se non vengono stimolati a farlo. Questa stimolazione deve avvenire con delle modalità adatte per ciascun bambino.
  • I genitori non desiderano diventare insegnanti: essi vogliono restare genitori. Ma vogliono imparare a sfruttare nel migliore modo il tempo che spendono con i loro figli, cosicchè possono creare delle occasioni di apprendimento e migliorare le possibilità educative dei loro figli.

Per le famiglie iscritte al Servizio di Consulenza, Salvatore Lagati pubblica un trimestrale, “Notizie“,  giornale dei genitori iscritti ai corsi per corrispondenza, contenente gli scambi di lettere con le famiglie e le notizie aggiornate sulle pubblicazioni, anche straniere, della Sindrome di Down e relative ai disturbi dell’udito, della vista e del linguaggio.

Notizie è uno strumento per favorire il confronto e la riflessione tra genitori e consulenti  esperti che operano in modo volontario.

La nostra Settimana Estiva

Oggi le Settimane Estive per famiglie con bambini con sindrome di Down vengono portate avanti e organizzate da diverse associazioni in Italia, ognuna con la sua particolare impronta.

Dal 2017 anche l’Associazione Guarda Con il Cuore è entrata a far parte di questa grande avventura.

Non nascondo che quando Salvatore mi chiese se volevo continuare la sua avventura, mi sentiti enormemente stimata da quest’incredibile piccolo grande uomo, ma subito dopo pensai a quanto sarebbe stato difficile per chi aveva creato questa settimana, mettere la parola fine a quell’avventura.

Ho indelebile nella mente il nostro primo scambio di opinioni, quasi 5 anni fa, passeggiando nella pineta di Bibione. Il suo ascoltarmi ad occhi chiusi, semplicemente toccandomi il braccio, quasi a voler far fluire le risposte in una silenziosa circolarità di pensiero, il suo dire “è necessario dirsi che ci si vuole bene, troppo spesso ne dimentichiamo l’importanza e la potente risonanza che quelle parole creano” e il suo abbraccio, che ti resta dentro, nel profondo.

Esponevo le mie preoccupazioni sul fatto che non è facile vagliare proposte, decidere, far quadrare i conti.

Questa la sua risposta:

Scrivi che l’organizzazione della Settimana Estiva è davvero complessa.
Certo. Io non l’ho vissuta come complessa, perchè me la sono inventata e ogni anno potevo fare delle variazioni secondo le necessità.
E’ perciò che dico sempre a chi prosegue questa avventura, di non fare tutto e comunque come lo faceva Lagati. Potete ovviamente fare delle variazioni, come stai facendo tu, e fare anche delle cose molto diverse, purchè si stia sempre nell’obiettivo principale, dare una mano alle famiglie con bambini con la sindrome di down, e farlo con il cuore, come dice, scrive e fa Daniela!

La prima Settimana Estiva per famiglie con bambini con la sindrome di Down che ho organizzato a Cavallino Treporti (Ve) nel 2017 aveva davvero la mia impronta personale. Perchè come mi ha sempre detto il dottor Salvatore Lagati, ideatore da oltre 25 anni di queste settimane, la settimana estiva deve partire da una spinta interiore, che motiva le proprie continue scelte e aggiustamenti. Perciò, “chi meglio di un genitore di un bambino nato con questa condizione genetica, può organizzarla?

E’ così. Io sono mamma, di un figlio e di una figlia nata con la sindrome di Down, ed è così che mi pongo alle famiglie che arrivano alla settimana, come madre a mia volta.

So bene cosa avete provato alla nascita di quel bimbo ritenuto imperfetto. So quali fasi si possono attraversare, come genitore incompleto, genitore ricercatore, genitore terapista, genitore confuso.
So quanto è potente quel cerchio, seduti l’uno accanto all’altro, dove le emozioni possono vibrare e rimbalzare su ognuno, depositandosi e risuonando dentro, nel profondo.
Lì dentro, non c’è giudizio, o pena, o ammirazione.
Solo profonda comprensione.
E rispetto.
Perchè ognuno di noi è arrivato dove è arrivato percorrendo la propria personale spirale evolutiva, composta da percorsi in salita come quelli di una montagna, lunghi e tortuosi. A volte carichi di gioia, consapevolezza, sicurezza ed entusiasmo, altre volte densi di tristezza, insicurezza e sfiducia.
Spesso sappiamo cosa sostiene la teoria, per vivere al meglio, ma altrettanto spesso non siamo nella possibilità di fare altrimenti.

La settimana estiva ti permette di essere ciò che sei, in quel tuo preciso qui ed ora.

Post sulle Settimane Estive

Mi perdono

3 Settembre 2017|

Un fiume di pensieri, emozioni, immagini mi riempie la testa [...]